È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.112 del 16-05-2017 - Suppl. Ordinario n. 23)il Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 66 Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107.  

Il decreto legislativo aggiunge, modifica e conferma aspetti interessanti sul piano dell’inclusione scolastica;coloro che sono interessati possono trovare l’intera norma all’indirizzo:

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/05/16/17G00074/sg

ed inoltre, sul sito dell’AIPD nazionale è possibile trovare una sezione dedicata a tali decreti:

https://aipd.it/pubblicati-i-decreti-legislativi-applicativi-della-riforma-sulla-buona-scuola/

Potete anche trovare la scheda n.554 con i commenti dell’Avvocato Nocera.

L’aspetto sul quale volevamo focalizzare l’attenzione riguarda l’art. 14 comma 3, nel quale si specifica che le famiglie in accordo con l’insegnante di sostegno possono far richiesta al Dirigente Scolastico di confermare la presenza dell’insegnante al fine di attuare la continuità didattica; ad ogni modo, la richiesta non ne determina l’effettiva fattibilità. È altresì importante sottolineare che la norma fa riferimento alle insegnanti che hanno un contratto a tempo determinato, fermo restando la disponibilità dei posti all’interno dell’Istituto, e leoperazioni relative al personale a tempo indeterminato.  

Il fine di questa notizia è quella di informarvi sui cambiamenti in atto, dal prossimo anno scolastico e per i successivi, che riguardano l’inclusione scolastica.